Mostra Collettiva "Psiche"
Roma 2023

Candidati alla Mostra

Fondazione Amedeo Modigliani


Mostra Collettiva
"Psiche" Aprile 2023
Roma- Fondazione Amedeo Modigliani

la mostra

Dal Mito Della Grecia Alla Contemporaneità Della Psicoanalisi.
Respiro Vitale, Anima, Coscienza, Connessione, Guarigione, Bellezza, Luce, Oscurità, Tenebre, Illuminazione, Istinto, Inconscio, Dialogo, Eros e Amore e tutto ciò che l'uomo può immaginare.



Più che mai oggi, con l'impatto della pandemia, ci siamo resi conto che siamo interdipendenti l’uno con l’altro.
Una realtà inevitabile che ha rilevato il bisogno di iniziare a pensare ad un benessere comune, per un risanamento umano, contro l'uniformazione o omologazione globale.
L'umanità da sempre è angustiata da una Psiche afflitta, che distorce la propria conoscenza, logorando il rapporto con la stessa Psiche che è il riflesso, come noi sappiamo, della nostra Psiche-divina.
Come possiamo curare la malattia dell’anima che causa la violenza in tutte le sue declinazioni e che ci rende soggiogati dalla miseria umana?
Una possibile risposta è la riconquista dell’immagine di noi stessi, tramite la nostra intimità psichica segreta, che vogliamo percorrere, cavalcando il respiro del nostro essere, all’interno delle tenebre della stessa Psiche.
Per visualizzare questo concetto, possiamo usare l’esempio di un seme seminato nella terra che germoglia, mettendo le sue radici dentro il suolo, più queste si ramificano più la pianta cresce.
Ma qualora le radici venissero scoperte, la pianta ne morirebbe.
La radice è la stessa Psiche.
Nel momento in cui le sue radici venissero scoperte, emergendo dalla loro naturale segretezza, produrrebbero la malattia e la morte stessa della pianta. In riferimento a noi: la malattia Psichica e corporea. Dove risiedono i codici della nostra unicità? Nella parola? Nei suoni? Nei nostri pensieri? Forse sono nelle nostre immagini.
Noi creiamo anzitutto con le nostre immagini, e per questo il potere dell’immagine è assoluto. L’artista più di chiunque altro tende, inconsapevolmente, a rievocare l’immagine della sua Psiche, in lotta con i suoi demoni.
Nel regno degli occhi dei bambini, loro che sono i grandi maestri dell’anima, quando hanno un problema fanno tre cose curative: dormono con Apollo, il dio che cura, si mettono a giocare cambiando il loro personaggio immaginario entrando nel “senza tempo” oppure piangono disperatamente, e subito tutto passa.
Come i bambini, gli artisti sono i grandi maestri dell’anima perché hanno la capacità di seppellirsi con i propri segreti in un pensiero infinito.
Fondazione Amedeo Modigliani sa profondamente che gli artisti possono influenzare questo cambiamento naturale.
Questa mostra è il nostro primo contributo sulla riparazione e riequilibrio della PSICHE della nostra famiglia globale e sul desiderio di guarigione del nostro mondo, attraverso la bellezza non effimera dell'arte stessa.